Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi

Sei qui: HomeAutori Scienzeonline.comScienze NaturaliStrano, ma vero: La legge del più debole

Strano, ma vero: La legge del più debole

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Quando tre specie sono in competizione fra loro, a vincere è la più debole

Una specie si estingue quando non è capace di adattarsi ai cambiamenti dell’ambiente o quando viene sconfitta dalla comparsa di nuove specie, più adattabili. L’adattamento, dunque, è uno dei fattori-chiave dell’evoluzione. Secondo le teorie darwiniane, infatti, quando due specie competono fra loro, solo la più “adatta” è destinata a sopravvivere.

Alcuni ricercatori dell’ università Ludwig Maximilians di Monaco hanno recentemente simulato un ciclo di competizione che coinvolge tre specie. Ogni specie è superiore ad un’altra, ma sarà sconfitta da una terza. Secondo il professor Erwin Frey, che coordina lo studio, la specie più debole è quella che – quasi senza eccezioni – riuscirà a sconfiggere le altre due in un sistema di competizione ciclica. Questi risultati, secondo Frey, non solo sono sorprendenti, ma sono anche importanti per capire i meccanismi evolutivi degli ecosistemi e per trovare nuove strategie per proteggere le specie a rischio.

Gli ecosistemi sono formati da tante specie che competono fra loro per conquistarsi delle risorse scarse. Le fluttuazioni sono così ampie che alla fine causano l’estinzione della specie. Sappiamo, ad esempio, che ogni giorno sulla terra scompaiono fino a 50 specie: questo aspetto dell’evoluzione – dicono gli scienziati -  non può essere eliminato, ma è importante studiarne i meccanismi.

I ricercatori hanno testato il modello dell’evoluzione ciclica usando la “teoria dei giochi”per calcolare, mediante elaborate simulazioni al computer, le probabilità di sopravvivenza delle specie e hanno scoperto con sorpresa che a prevalere è la “legge del più debole”: la specie più debole nella maggioranza dei casi prende il sopravvento sulle altre. Questi risultati – osserva Frey – ci fanno capire quanta importanza riveste la casualità nelle dinamiche di un ecosistema. Risultati simili sono stati ottenuti alcuni anni fa sulle colonie di batteri, dove la specie più debole si è rivelata quella vincente.

Link consigliati:

LMU, “The Law of the Weakest. Not only the fittest will prevail” (13/02/2009)
http://www.en.uni-muenchen.de/news/research/frey.html

Berr et al. Zero-One Survival Behavior of Cyclically Competing Species. Physical Review Letters, 2009; 102 (4): 048102 DOI: 10.1103/PhysRevLett.102.048102

f.d.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Flash News

Marie Curie scienziata. Le Borse di Studio Marie Curie sono azioni di mobilità di ricercatori in tutti i settori scientifici. Per sapere tutto sulle Borse Marie Curie 2009, quali azioni, chi può accedere, come fare e quali sono i posti vacanti per i ricercatori; i regolamenti, le domande più comuni, i moduli e tutte le altre informazioni che riguardano i ricercatori vi segnaliamo siti specifici d'interesse e un e-book da tenere a portata di mano.Leggi tutto...

Cerca nel Sito

Archivio Agenziadistampa 2001-2012

Per Visitare il vecchio archivio Articoli di Agenziadistampa.eu andate alla pagina www.agenziadistampa.eu/index-archivio.html

Scienzeonline.com
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 227/2006 del 29/05/2006 Agenzia di Stampa a periodicità quotidiana - Pubblicato a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50 - Direttore Responsabile: Guido Donati.

Agenziadistampa.eu - tvnew.eu
Direttore Responsabile Guido Donati
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 524/2001 del 4/12/2001 Agenzia di Stampa quotidiana - Pubblicata a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50

Free business joomla templates