Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi

Sei qui: HomeAutori Scienzeonline.comComunicati StampaA Erice si parla di grafene

A Erice si parla di grafene

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Scienziati da tutto il mondo e il premio Nobel Novoselov riuniti per discutere di grafene, il materiale delle meraviglie, in una conferenza organizzata dal Cnr.

Si tiene dal 27 luglio al 4 agosto a Erice, QUANTUM PHENOMENA IN GRAPHENE, OTHER LOW-DIMENSIONAL MATERIALS, AND OPTICAL LATTICES, la scuola/conferenza dedicata al grafene, materiale tra i più versatili e straordinari, valso il recente Nobel per la fisica e nuova promessa tecnologica, organizzata dal Dipartimento Materiali e Dispositivi del Cnr. Il grafene è probabilmente il materiale più stupefacente e versatile attualmente disponibile. Considerato da molti il materiale del futuro potrebbe rivoluzionare i settori più diversi, dai computer alle auto all'idrogeno, dal fotovoltaico agli aerei. Costituito da un singolo foglio di atomi di carbonio dallo spessore quasi nullo, possiede proprietà eccezionali: leggerissimo e flessibile ma cento volte più resistente dell'acciaio; a temperatura ambiente conduce elettricità più velocemente di qualsiasi materiale; inoltre è quasi trasparente ma così denso che nemmeno i piccoli atomi di elio possono attraversarlo.  La conferenza raccoglie le eccellenze internazionali nella ricerca sul "materiale delle meraviglie" con l'obiettivo di fare il punto sui più recenti sviluppi della ricerca e esplorare le possibili applicazioni pratiche. Tra i partecipanti anche Konstantin Novoselov, il fisico che nel 2004 ha regalato al mondo il grafene e che ha vinto per questo, con il collega Andre Geim, il premio Nobel per la fisica del 2010. Il programma sarà suddiviso in due parti: una prima settimana di formazione, una vera e propria scuola dedicata a giovani ricercatori e studenti, seguito da un workshop. L’evento inoltre servirà al Cnr come trampolino di lancio per discutere e definire la partecipazione italiana al grande progetto sul grafene ambizioso e visionario che la comunità europea è intenzionata a finanziare per i prossimi 10 anni con un investimento stimato in un miliardo di euro. L’obiettivo della comunità europea è quello di ottenere innovazione tecnologica e sviluppo economico basati sulla tecnologia del grafene e di altri materiali bi-dimensionali.  “Il progetto decennale europeo sul grafene rappresenta un’opportunità unica per l’Italia” afferma Massimo Inguscio, direttore del dipartimento materiali e dispositivi del Cnr e co-direttore della scuola/conferenza “per rafforzare la ricerca su questo materiale e per stimolare il trasferimento tecnologico coinvolgendo le industrie nazionali interessate alle applicazioni del grafene. Questa conferenza ci aiuterà a identificare gli ambiti di ricerca e applicativi più promettenti” “L’Italia e il Cnr in particolare possono vantare risultati di eccellenza ottenuti nello studio del grafene.“ aggiunge Vittorio Pellegrini dell’Istituto Nanoscienze del Cnr e co-direttore della scuola/conferenza “Questo evento permetterà di formare giovani scienziati in questo settore e al tempo stesso di offrire alla comunità scientifica Italiana un importante momento di confronto con i maggiori esperti internazionali su tematiche di frontiera legate a questo materiale.”  

Flash News


Dal 21 dicembre al 6 settembre 2020 una mostra dedicata alla relazione fra città, cittadinanza e civiltà nel mondo romano, descritta attraverso i plastici delle architetture antiche.


È dedicata alla rappresentazione della città nel suo valore più pieno di espressione della civiltà romana la mostra CIVIS CIVITAS CIVILITAS. Roma antica modello di città, ospitata ai Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali dal 21
dicembre 2019 al 6 settembre 2020. La mostra è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali ed ha la cura di Claudio Parisi Parisi Presicce e di Claudia Cecamore, con la collaborazione del Museo dei Fori Imperiali e del Museo della Civiltà Romana. Organizzazione Zètema Progetto Cultura.


In pubblicazione una guida breve della mostra e l’inedito atlante fotografico dei plastici dopo il loro restauro. L’ingresso è gratuito per i possessori della MIC Card. Il progetto espositivo documenta il carattere prettamente urbano della cultura classica. La condivisione degli spazi, degli edifici e delle leggi costituisce la civitas, il fulcro della civiltà romana. La mostra è quindi un viaggio negli spazi e negli edifici delle città dell’Impero, rappresentati nei plastici in gesso del Museo della Civiltà Romana, in gran parte realizzati da Italo Gismondi per la Mostra Augustea della Romanità del 1937. I modelli raffigurano in parte lo stato di fatto dei monumenti negli anni Trenta del Novecento, in parte le loro ricostruzioni: all’intrinseco valore scientifico aggiungono pertanto anche il valore di documentazione di monumenti trasformati o scomparsi, soprattutto nei territori teatro di eventi bellici.

Leggi tutto...

Cerca nel Sito

Archivio Agenziadistampa 2001-2012

Per Visitare il vecchio archivio Articoli di Agenziadistampa.eu andate alla pagina www.agenziadistampa.eu/index-archivio.html

Scienzeonline.com
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 227/2006 del 29/05/2006 Agenzia di Stampa a periodicità quotidiana - Pubblicato a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50 - Direttore Responsabile: Guido Donati.

Agenziadistampa.eu - tvnew.eu
Direttore Responsabile Guido Donati
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 524/2001 del 4/12/2001 Agenzia di Stampa quotidiana - Pubblicata a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50

Free business joomla templates