Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi

Sei qui: HomeAutori Agenziadistampa.euNotizieRoma, aula Campidoglio si impegna a dichiarare emergenza climatica: «Un passo positivo, ma ora azioni concrete»

Roma, aula Campidoglio si impegna a dichiarare emergenza climatica: «Un passo positivo, ma ora azioni concrete»

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 


Commentando il voto all’unanimità di una mozione che impegna sindaca e giunta capitolina a proclamare l’emergenza ambientale e climatica a Roma, Luca Iacoboni, responsabile campagna Energia e Clima di Greenpeace Italia, dichiara: «È certamente positivo che l’Aula del Campidoglio, su forte spinta degli studenti dei Fridays for Future, oggi riconosca formalmente lo stato di crisi climatica. Il rischio da evitare è però che questo provvedimento diventi una scatola vuota. Servono azioni immediate e concrete, non è più l’ora degli annunci».

Il Comune di Roma ha già preso tempo fa degli impegni nell’ambito del Global Covenant of Mayors, una grande alleanza di città di tutto il mondo contro i cambiamenti climatici. Ma, ad oggi, secondo quanto riporta il sito web della stessa coalizione, i passi compiuti dalla Capitale sono davvero modesti.

Greenpeace Italia chiede quindi alla giunta Raggi di adottare immediatamente provvedimenti per:

utilizzare solo energia rinnovabile per gli edifici comunali, che potrebbero essere usati anche per produrre energia pulita, con l’installazione di pannelli solari;
rivedere la flotta mezzi comunale, sostituendo tutti i veicoli a benzina e diesel con veicoli elettrici;
disincentivare l’uso dell’auto privata, potenziare e migliorare i mezzi pubblici, la mobilità ciclabile e pedonale e i servizi di mobilità condivisa come car/scooter sharing e definire la roadmap per il rispetto del bando dei veicoli diesel nel centro di Roma entro il 2024;
avviare un serio programma di efficientamento degli edifici di proprietà comunale, fermando anche il consumo selvaggio di suolo.
Per l’organizzazione ambientalista andrebbe immediatamente diminuito nelle mense comunali il consumo di carne, soprattutto se proveniente da allevamenti intensivi. Occorrerebbe inoltre privilegiare prodotti biologici e a km0, abolire l’usa e getta in favore di materiali riutilizzabili e diminuire il consumo di carta, privilegiando quella 100 per cento riciclata.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Flash News

Editrice Il Sirente, 2016

 

In questo interessante lavoro dell’astronoma Anna Curir si racconta la frattura tra la cultura umanistica e scientifica , come recita il sottotitolo. E ciò avviene in 17 capitoli (preceduti da un’introduzione e seguiti da un epilogo) con frequenti riferimenti astronomici e attraverso la citazione di diversi autori. Anzi ,uno degli aspetti che colpisce di più sfogliando questo volume ancor prima di leggerlo, èl’enorme quantità di note a fondo pagina, di cui tutta la pubblicazione è costellata.

Leggi tutto...

Cerca nel Sito

Archivio Agenziadistampa 2001-2012

Per Visitare il vecchio archivio Articoli di Agenziadistampa.eu andate alla pagina www.agenziadistampa.eu/index-archivio.html

Scienzeonline.com
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 227/2006 del 29/05/2006 Agenzia di Stampa a periodicità quotidiana - Pubblicato a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50 - Direttore Responsabile: Guido Donati.

Agenziadistampa.eu - tvnew.eu
Direttore Responsabile Guido Donati
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 524/2001 del 4/12/2001 Agenzia di Stampa quotidiana - Pubblicata a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50

Free business joomla templates