Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi

Sei qui: HomeAutori Scienzeonline.comNotizieMeno due giorni alla Festa della Musica, quasi 40.000 musicisti si esibiranno in oltre 700 città Bonisoli: l'emozione della musica dal vivo alla portata di tutti

Meno due giorni alla Festa della Musica, quasi 40.000 musicisti si esibiranno in oltre 700 città Bonisoli: l'emozione della musica dal vivo alla portata di tutti

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 


Alle 21 in simultanea dal vivo l'Inno alla gioia di Beethoven

Mancano due giorni all'atteso appuntamento con la Festa della Musica 2018: quasi 40.000 musicisti giovedì 21 giugno animeranno infatti le piazze e le strade, i palazzi e i musei, i cieli e le stazioni, i centri e le periferie, gli ospedali e le carceri di 700 città in tutta Italia. Dal jazz al soul, dalla musica da camera all’heavy metal, dalla classica al rock, dalla drum and bass alla musica barocca in costume, migliaia di eventi scalderanno i palchi delle nostre città per una festa che rappresenta un vero e proprio Inno alla Gioia, in occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale.

E proprio in quest'ottica, insieme ai partner europei, l'invito per il 21 giugno alle ore 21, agli oltre 40mila musicisti, è quello di suonare in simultanea in tutta Italia l'Inno alla gioia di Beethoven.

"La Festa della musica è una manifestazione importante perché interessa ogni genere musicale, offre ai giovani l’opportunità di far valere il proprio talento e soprattutto entra nei luoghi in cui c’è disagio sociale, come carceri e ospedali, permettendo così davvero a tutti di sperimentare l'emozione unica della musica dalla vivo" ha dichiarato il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Alberto Bonisoli.

Dal Museo Archeologico di Cagliari alla Reggia di Caserta, dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze al parco Archeologico di Paestum, dal Museo Etrusco di Villa Giulia a Roma all’Archivio di Stato di Venezia, fino al Museo di Capodimonte di Napoli: oltre 40 luoghi della cultura del MiBACT ospiteranno eccezionalmente altrettante iniziative musicali che spaziano dal coro al dj-set, dalla musica classica al rock, fino alla filo diffusione. La musica sarà poi protagonista negli ospedali, nei conservatori, nelle biblioteche, in 25 case di reclusione/circondariali e con più di 100 corali distribuite su tutto il territorio. Inoltre, grazie alla consueta partnership tra Carrefour e “Festa della Musica”, oltre 240 Carrefour diventeranno un vero e proprio palcoscenico e luogo di incontro. Anche quest’anno la musica sbarca nelle periferie grazie ai 14 Punti Luce di Save the Children che ospiteranno concerti, eventi e performance, in particolare a Napoli (Sanità, Barra e Chiaiano) a Milano (Giambellino e Quartoggiaro) a Roma (Ponte di Nona) e a Palermo (Zen 2). E proprio Palermo, Capitale Italiana della Cultura 2018 – come da tradizione - sabato 16 giugno ha inaugurato la manifestazione con “Mille giovani per la Festa della Musica” un’anteprima di concerti ed eventi.
L’iniziativa è promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dalla SIAE e dall’AIPFM (Associazione italiana per la promozione della Festa della Musica), in collaborazione con UNPLI, Feniarco, l’Anci, la Conferenza delle Regioni, il Miur, il Ministero degli Affari Esteri, il Ministero della Salute, il Ministero della Difesa e quello di Grazia e Giustizia. Sponsor dell’evento Carrefour. Main Media Partner: RAI Media Partner: Rai radio Tre, Grandi Stazioni Retail, Telesia e Trenitalia.

Il calendario completo degli appuntamenti su www.festadellamusica.beniculturali.it

Flash News

Le celebrazioni dell'anniversario delle scoperte galileiane continuano ad ispirare il mondo dell'arte, con un'inaspettata serie di mostre e progetti artistici dedicate allo scienziato e alle sue vicende. Come le grandi installazioni di Bizhan Bassiri dal titolo La caduta delle Meteoriti nelle ore vitali che anticipano la visione, che dopo essere “cadute” allo SMAK, Stedelijk Museum Von Actuele Kunst e nella San Bavo Cathedral di Gent, in Belgio, arrivano ora anche a Firenze. Un percorso che si articola in tre momenti, fra l'Osservatorio Astrofisico di Arcetri - luogo per sua natura preposto all'osservazione del cosmo e dei suoi fenomeni -, le Gallerie dell'Accademia e Piazza Strozzi. Si tratta di opere in pietra lavica fuse in bronzo, che “rappresentano la materializzazione dell'intuizione visiva dell'artista: l'energia espressa dalla natura magmatica della materia”. L'ultimo evento del progetto sarà al Teatro Argentina di Roma il 28 maggio.


Inaugurazione: giovedì 21 maggio 2009 - ore 12.00
Osservatorio Astrofisico di Arcetri - Firenze
Mostra dal 21 maggio al 30 agosto 2009
Sedi varie - Firenze
Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte. Exibart

Cerca nel Sito

Archivio Agenziadistampa 2001-2012

Per Visitare il vecchio archivio Articoli di Agenziadistampa.eu andate alla pagina www.agenziadistampa.eu/index-archivio.html

Scienzeonline.com
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 227/2006 del 29/05/2006 Agenzia di Stampa a periodicità quotidiana - Pubblicato a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50 - Direttore Responsabile: Guido Donati.

Agenziadistampa.eu - tvnew.eu
Direttore Responsabile Guido Donati
Autorizzazione del Tribunale di Roma n 524/2001 del 4/12/2001 Agenzia di Stampa quotidiana - Pubblicata a Roma - V. A. De Viti de Marco, 50

Free business joomla templates